Nuova Astigiana – Buttiglierese ’95

Buttiglierese: Tamagnone Marco, Gamba, Filippone, Capra (82′ Barrow), Leo, Ferent, Demba Da Costa, Tamagnone Pier Paolo, Karaj (68′ Drazza), Gherardi (78′ Spinelli), Massaglia. A disposizione: Puccio, Giambarresi, Bellero, Renon, Murru, Bianchi. All. Lazzaro. Dir. Brozzolo, Mastinu, Quaranta.

Si è giocata ieri alle ore 18.00 ad Asti, nell’impianto sportivo Lungotanaro, l’andata della semifinale di Coppa Piemonte e Valle d’Aosta di 2^ e 3^ Categoria, valevole per l’assegnazione del titolo della fase provinciale di Asti. La partita inizia bene per i nostri che spingono sull’acceleratore. Al 7′ Pier Paolo Tamagnone calcia dal limite dopo aver saltato il diretto avversario ma il suo tiro va sul fondo di poco. Un minuto dopo Simone Gherardi ci prova su punizione respinta in tuffo dal portiere. Al 12′ la partita si sblocca e sugli sviluppi di un calcio d’angolo Franco Leo spinge in porta il pallone da distanza ravvicinata. Rosso per proteste al numero 3 avversario e padroni di casa che, rimasti in dieci, per tutta la prima frazione di gara non riusciranno mai a impensierire seriamente la nostra retroguardia. Al 20′ ancora Gherardi pericoloso con un tiro che però viene respinto in angolo. Ci prova allora Karaj ma il suo tiro a giro finisce a lato. Al 31′ Gherardi imbuca bene Karaj che riesce a calciare ma poco fuori dalla porta avversaria. Al 39′ il numero 10 serve Massaglia in mezzo, ma anche la sua conclusione è imprecisa. Si va al riposo con i nostri in vantaggio per 1 a 0. Il secondo tempo riparte com’era finito il primo e nei primi minuti non ci sono occasioni da segnalare. La più importante arriva al 15′ con Gherardi che ci prova anche lui con un tiro a giro sul secondo palo che sfiora il legno e va sul fondo. Al 18′ svarione difensivo e palla regalata alla punta avversaria che solo davanti al nostro portiere non sbaglia piazzando la sfera a fil di palo. Dieci minuti di appannamento compromettono la partita: subito dopo gli astigiani hanno l’occasione per raddoppiare con un cross rasoterra sul quale l’esterno offensivo arriva a calciare dal limite dell’area piccola trovando però la respinta in tuffo di Tamagnone. Un minuto dopo il numero 9 si ritrova libero all’interno dell’area, si gira e calcia ma Tamagnone si oppone in uscita bassa, allora un compagno si avventa sulla respinta e viene messo a terra da Leo; per l’arbitro è rigore. Sul dischetto va lo stesso numero 9 che calcia rasoterra alla sinistra del nostro portiere che intuisce l’angolo ma non arriva sul pallone, la palla colpisce il palo e va in rete. Al 25′ Stefano Drazza, entrato da poco al posto di Karaj, con un tiro-cross che si infila sotto l’incrocio più lontano ci riporta in parità. 2- 2. Il pareggio dura solamente due minuti perché al 27′ della ripresa in mischia dopo un calcio d’angolo arriva la terza rete degli astigiani. L’uomo piazzato, già dalla battuta dalla bandierina, ad ostacolare il nostro portiere rimane in off-side per tutta l’azione ma l’arbitro convalida. Nel finale un paio di tentativi dei nostri che non vanno a buon fine. Il punteggio non cambia più, finale 3 – 2 in favore della Nuova Astigiana. Si proverà ad ottenere la finale di Coppa nella gara ribaltando il risultato nella gara di ritorno in programma domenica prossima alle 14.30 al Parco Maffei di Buttigliera e per il quale avremo bisogno del massimo supporto.

Massimiliano Mastinu

Pin It on Pinterest