Solero – Buttiglierese 2 – 2

Buttiglierese: Aseglio, Aloi, Presta, Ferent, Gamba, Corio, Tamagnone Pier Paolo, Murru, Gherardi, Bianchi. A disposizione: Tamagnone Marco, Zucca, Capra, Filippone. All. Lazzaro. Dir. Brozzolo, Mastinu, Quaranta.

È andata in scena a Solero la sesta giornata di ritorno del campionato di Seconda Categoria che ha visto i nostri ragazzi sfidare la squadra di casa. La prima azione pericolosa per i nostri è al 12′ quando Tamagnone va al tiro ma la sua conclusione termina sul fondo. Al 15′ occasione per i padroni di casa conclusa con la ribattuta laterale di Aseglio. Al 38′ una punizione laterale di Gherardi diventa pericolosa e viene messa in angolo dal portiere. Occasionissima per i padroni di casa al 44′ con una punizione dal limite dell’area calciata molto bene che si stampa sulla traversa. Il primo tempo termina 0 – 0. Nella ripresa la partita si sblocca. Al 9′ Stefano Corio al volo mette in rete un buon cross di Simone Gherardi. All’11’ Aseglio respinge un tiro da posizione ravvicinata. Al 30′ arriva il pareggio del Solero con un gran tiro dalla distanza che si infila sotto all’incrocio. Un paio di minuti dopo azione di contropiede portata avanti da Gherardi, esce il portiere alessandrino oltre la sua area di rigore, la palla arriva a Presta che da centrocampo prova a centrare la porta ma il suo tiro finisce a lato di pochissimo. A pochissimi minuti dal 90′ ci riportiamo in vantaggio. Dopo un calcio d’angolo la palla rimane al limite dell’area dove arriva Pier Paolo Tamagnone che calcia centrando l’angolino basso. 1 – 2. Un minuto dopo occasione per andare sull’ 1 – 3 con Saorin che prova a scavalcare il portiere con un pallonetto ma un difensore salva sulla linea di porta. Cinque minuti di recupero. A partita che sembra finita il direttore di gara inventa un fallo per il Solero in seguito a un intervento in scivolata pulito sul pallone. Punizione laterale con due giocatori che colpiscono il nostro portiere in uscita all’interno dell’area piccola travolgendolo. La palla finisce in rete ma il direttore di gara incredibilmente convalida. 2 – 2. Nervi tesi nel finale considerando che la partita si stava meritatamente portando a casa e l’ingiustizia subita. Prossimo appuntamento in casa per affrontare il Casalnoceto.

 

 

Massimiliano Mastinu

Pin It on Pinterest